Descargar

Lonxitude

11,23 km

Desnivel positivo

78 m

Dificultade técnica

Fácil

Desnivel negativo

78 m

Altitud máxima

64 m

Trailrank

81 5

Altitud mínima

4 m

Tipo de ruta

Circular

Tempo

8 horas 35 minutos

Coordenadas

1522

Fecha de subida

15 de septiembre de 2019

Fecha de realización

septiembre 2019
  • Valoración

     
  • Información

     
  • Fácil de seguir

     
  • Entorno

     
Sé el primero en aplaudir
1 comentario
 
Compartir
-
-
64 m
4 m
11,23 km

Vista 314 veces, descargada 13 veces

preto de Kalsa, Sicilia (Italia)

Estratto da www.wikipedia.org
La città di Palermo veniva chiamata Zyz (la "z" va pronunciata come "s" sonora) dai fenici (significa il fiore). Il nome attuale deriva dal Greco Panormos (παν-όρμος, tutto-porto), per la presenza dei due fiumi Kemonia e Papireto che creavano un enorme approdo naturale, che divenne Panormus con i Romani. Gli arabi pronunciavano il nome della città Balarm, dizione che venne parzialmente adottata nella forma ufficiale Balermus del periodo normanno. Palermo viene acquisito definitivamente in età moderna.
Palermo vanta una storia plurimillenaria e ha avuto un ruolo importante per le vicende del Mediterraneo e dell'Europa. Fondata dai Fenici tra il VII e il VI secolo a.C., viene conquistata nel 254 a.C. dai Romani ed è divenuta il principale centro dell'isola (Provincia Sicilia. Conquistata dai Vandali nel 429, passa nel 536 sotto Bisanzio e poi inesorabilmente conquistata dai Saraceni nell'831. Successivamente, con l'avvento dei Normanni e il ritorno alla cristianità, fu la città di incoronazione per i numerosi sovrani di Sicilia, proprio a questa circostanza si devono i titoli attribuiti alla città: «Prima Sedes, Corona Regis et Regni Caput». Da allora è rimasta, con alterne vicende, la capitale del Regno di Sicilia fino al 1816. Particolarmente importanti furono i Vespri siciliani, ribellione scoppiata a Palermo nel 1282.
Dal 1816 al 1817 (dopo il Congresso di Vienna in cui si decise di fondere il Regno di Sicilia con il Regno di Napoli detto "Sicilia Citeriore"), fu capitale provvisoria del neonato Regno delle Due Sicilie e successivamente divenne la seconda città per importanza dello stesso regno duo-siciliano, fino al 1861, anno dell'unità d'Italia. Palermo fu la città che il 12 gennaio 1848 diede vita alla rivoluzione siciliana, prima fase della primavera dei popoli che ben presto si allargò in tutta Europa. Nel periodo di rivolte contro i Borbone compreso tra il gennaio 1848 e maggio 1849 sotto la guida del palermitano Ruggero Settimo la città ricoprì per l'ultima volta il ruolo di capitale di uno stato siciliano.
La lunga storia della città e il succedersi di numerose civiltà e popoli le hanno regalato un notevole patrimonio artistico e architettonico. Il sito seriale Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale, di cui fanno parte più beni monumentali situati in città, nel 2015 è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Numerosi edifici, tra chiese e palazzi, sono riconosciuti monumenti nazionali italiani.
A Palermo ha sede l'Assemblea regionale siciliana, la più antica sede parlamentare in attività del mondo, nonché una rilevante sede universitaria. La sua arcidiocesi è sede metropolitana e sede del primate di Sicilia. Nominata Capitale Italiana dei Giovani 2017, è stata altresì capitale italiana della cultura per il 2018.
Waypoint

875

Waypoint

Zisa

Waypoint

876

Waypoint

877

Waypoint

878

Waypoint

Corso Alberto Amedeo

Waypoint

Porta Nuova

Waypoint

879

Waypoint

880

Waypoint

881

Waypoint

882

Waypoint

883

Waypoint

Piazza Giuseppe Verdi

Waypoint

TEATRO MASSIMO

San Domenico
Waypoint

San Domenico

1 comentario

  • Foto de giorgiopat

    giorgiopat 10 sept. 2020

    He realizado esta ruta  ver detalle

    Trek urbano tra le vie di Palermo. Città ricca di contraddizioni e tutta da scoprire. Innumerevoli le cose che meritano una visita (alcune molto conosciute, alcune molto meno note ma ugualmente suggestive). Assolutamente consigliato.

Si quieres, puedes o esta ruta