Descargar

Lonxitude

21,87 km

Desnivel positivo

1.757 m

Dificultade técnica

Difícil

Desnivel negativo

1.757 m

Altitud máxima

2.262 m

Trailrank

50

Altitud mínima

1.456 m

Tipo de ruta

Circular
  • Foto de 2 giorni sul pollino
  • Foto de 2 giorni sul pollino
  • Foto de 2 giorni sul pollino
  • Foto de 2 giorni sul pollino
  • Foto de 2 giorni sul pollino
  • Foto de 2 giorni sul pollino

Tempo

un dí 4 horas

Coordenadas

4257

Fecha de subida

13 de septiembre de 2019

Fecha de realización

septiembre 2019
Compartir
-
-
2.262 m
1.456 m
21,87 km

Vista 133 veces, descargada 5 veces

preto de Sorgenti di Frido, Basilicata (Italia)

Due giorni sul Pollino varcando le vette più alte e dormendo al Rifugio Gaudolino. Escursione lunga il primo giorno. Da Colle dell'Impiso attravesando il sentiero dei carbonai si giunge a piano Gaudolino ed al rifugio. Immediatamente dopo il rifugio ci si può rifornire d'acqua ad una bellissima fontana. Qui si prende un sentiero che costeggia il Monte Pollino in direzione nord -sud. Ad un certo punto si inizia a salire ed effettuando una piccola deviazione dal percorso si può vedere il Patriarca, pino loricato con più di 900 anni. Si torna a salire per giungere sulla vetta del Pollinello (2047m) che troveremo sulla nostra destra. Si giunge a Colle del Malvento, incrocio fondamentale per andare sul Dolcedorme, Pollino, Piani del Pollino ecc., di qui proseguiamo per la vetta di Timpa di Valle Piana (2157) ed ancora per la Vetta più alta di tutto l'appennino meridionale il Dolcedorme (2267). Sosta in vetta e procediamo in direzione Monte Pollino passando nuovamente da Colle del Malvento. Il sentiero per il Pollino si perde facilmente nel primo tratto ma poi in quota lo si ritrova senza problemi. Sosta meritata sulla vetta prima di iniziare la discesa finale per il rifugio Gaudolino e la sua fontana. Giro duro ma fantastico. Bivacco al Rifugio e la mattina si affronta la Serra del Prete, privo di pini loricati ma ugualmente affascinante ed immenso. Salita dritta e dura che non da tregua, ma una volta terminata la quota della faggeta la fatica viene ripagata da una paesaggio ed una vista incommensurabili. Discesa altrettanto dura ed arrivo alla macchina. L'escursione del secondo giorno è più breve ma da non sottovalutare.

Comentarios

    Si quieres, puedes o esta ruta