Tiempo en movimiento  2 horas 53 minutos

Tempo  6 horas 14 minutos

Coordenadas 2280

Fecha de subida 29 de julio de 2018

Fecha de realización julio 2018

  • Valoración

     
  • Información

     
  • Fácil de seguir

     
  • Entorno

     
-
-
663 m
21 m
0
3,7
7,4
14,86 km

Vista 809 veces, descargada 36 veces

preto de Selva Piana-Baia d'Argento, Lazio (Italia)

Partendo dal presupposto che la parte più interessante è il sentiero 750 tra la vetta e la lunga cresta in direzione delle Crocette (vedi anche Anello breve del Circeo da San Felice) stavolta proviamo ad attaccare il Picco di Circe partendo da Torre Paola.
Seguendo le indicazioni per il sentiero 751 (il numero 1 locale) attraverso la boscaglia, ben presto scopriamo alla nostra destra il volto di questa escursione: una sfiancante arrampicata iniziale verso il primo affaccio sul mare, seguita da una cresta decisamente più umana e appagante, che ci conduce in vetta.
Durante la prima pausa lungo la salita vengo sorpreso alle spalle da un CINGHIALE MANNARO (umanoide nella sua versione estiva, depilato, pieno di crema protettiva) e da un VECCHIETTO DOPATO.
Entrambi mi superano, ma come tutti sappiamo, mentre la prima specie è assolutamente irraggiungibile, la seconda si ferma poco dopo a riprendere fiato.
Saluto il VECCHIETTO DOPATO appena in tempo (nel momento esatto in cui inzia ad accennarmi dei suoi dolori) e dopo una decina di minuti in cui sento ancora il suo fiato sul collo, finalmente riesco a distanziarlo e a proseguire tranquillo.
Per fortuna sono partito abbastanza presto, altrimenti il caldo avrebbe avuto la meglio: in un ora e mezza circa sono in vetta.
Trovo un posto all'ombra e mi rifocillo chiacchierando un pò con Emanuela, un' altra intrepida che ha sfidato la montagna coi 35 gradi di oggi!!
Si riparte in direzione Crocette, che per oggi eviterò per restare il più possibile sui sentieri sterrati 4-7 e infine di nuovo il 750 (numero 3 locale) verso Torre Paola che mi riporta al punto di partenza.
Consiglio: meglio l'anello partendo da San Felice Circeo, dal sentiero delle Ceraselle proseguendo in cresta panoramica fino al picco di Circe; ma se volete prendere di petto la montagna all'inizio... Accomodatevi pure.

Equipaggiamento:
- Scarponcini da trekking, preferibilmente alti, per le caviglie.
- Bastoncini da trekking, fondamentali per l'equilibrio e la distribuzione dello sforzo, soprattutto in discesa.
- Guantini (opzionali) e cappello, per i rami che tavolta ci sfioreranno la testa ed il sole, specialmente in estate.
- Zaino
- 1,5 L di acqua e qualcosa da mangiare, leggero e allo stesso tempo calorico (frutta secca, pizza, integratori energetici).
foto

Partenza Torre Paola

foto

Foto

foto

Bivio Sentiero 750 (Vecchio 1)

foto

Primo affaccio

foto

Foto

foto

Foto

foto

Foto

foto

Indicazione Picco

foto

Vetta

foto

Indicazione Crocette 750 (Vecchio 4)

foto

Foto

foto

Foto

foto

Foto

foto

Foto

foto

Fortino di Creta Rossa

foto

Foto

foto

Uscita sentiero 750 (Vecchio 4)

foto

Entrata sentiero 750 (Vecchio 7 Ceraselle)

foto

Sentiero delle Ceraselle 750 (Vecchio 7)

foto

Foto

foto

Punto chiave

foto

Punto chiave 2

foto

Sentiero delle Ceraselle 750 (Vecchio 7)

foto

Foto

foto

Foto

foto

Comune di San Felice Circeo

foto

Foto

foto

Foto

foto

Sentiero del Malpasso

foto

Foto

foto

Foto

foto

Uscita dal Sentiero del Malpasso

foto

Entrata sentiero 751 direzione Torre Paola (Vecchio 3)

foto

Foto

foto

Uscita sentiero

foto

Foto

foto

Foto

foto

Entrata sentiero 751 direzione Torre Paola (Vecchio 3)

foto

Torre

foto

Foto

foto

Bivio Direttissima (Vecchio 2)

2 comentarios

  • Foto de FabioTom

    FabioTom 29-jul-2018

    Partendo dal presupposto che la parte più interessante è il sentiero 750 tra la vetta e la lunga cresta in direzione delle Crocette, stavolta proviamo ad attaccare il Picco di Circe partendo da Torre Paola.
    Seguendo le indicazioni per il sentiero 751 (il numero 1 locale) attraverso la boscaglia, ben presto scopriamo alla nostra destra il volto di questa escursione: una sfiancante arrampicata iniziale verso il primo affaccio sul mare, seguita da una cresta decisamente più umana e appagante, che ci conduce in vetta.
    Durante la prima pausa lungo la salita vengo sorpreso alle spalle da un CINGHIALE MANNARO (umanoide nella sua versione estiva, depilato, pieno di crema protettiva) e da un VECCHIETTO DOPATO.
    Entrambi mi superano, ma come tutti sappiamo, mentre la prima specie è assolutamente irraggiungibile, la seconda si ferma poco dopo a riprendere fiato.
    Saluto il VECCHIETTO DOPATO appena in tempo (nel momento esatto in cui inzia ad accennarmi dei suoi dolori) e dopo una decina di minuti in cui sento ancora il suo fiato sul collo, finalmente riesco a distanziarlo e a proseguire tranquillo.
    Per fortuna sono partito abbastanza presto, altrimenti il caldo avrebbe avuto la meglio: in un ora e mezza circa sono in vetta.
    Trovo un posto all'ombra e mi rifocillo chiacchierando un pò con Emanuela, un' altra intrepida che ha sfidato la montagna coi 35 gradi di oggi!!
    Si riparte in direzione Crocette, che per oggi eviterò per restare il più possibile sui sentieri sterrati 4-7 e infine di nuovo il 750 (numero 3 locale) verso Torre Paola che mi riporta al punto di partenza.
    Consiglio: meglio l'anello partendo da San Felice Circeo, dal sentiero delle Ceraselle proseguendo in cresta panoramica fino al picco di Circe; ma se volete prendere di petto la montagna all'inizio... Accomodatevi pure.

  • Foto de MAXMAX66

    MAXMAX66 13-ene-2019

    He realizado esta ruta  verificado  ver detalle

    Da fare sempre

Si quieres, puedes o esta ruta