• Foto de Gaia e Snatch Montemassi - Roccatederighi
  • Foto de Gaia e Snatch Montemassi - Roccatederighi
  • Foto de Gaia e Snatch Montemassi - Roccatederighi
  • Foto de Gaia e Snatch Montemassi - Roccatederighi
  • Foto de Gaia e Snatch Montemassi - Roccatederighi
  • Foto de Gaia e Snatch Montemassi - Roccatederighi

Tiempo en movimiento  3 horas 22 minutos

Tempo  4 horas 11 minutos

Coordenadas 2755

Fecha de subida 5 de enero de 2020

Fecha de realización enero 2020

-
-
535 m
154 m
0
4,0
8,1
16,1 km

Vista 37 veces, descargada 1 veces

preto de Montemassi, Toscana (Italia)

Ci siamo fermati con l'auto nel parcheggio di fronte alla chiesetta di Santa Maria delle Grazie, in prossimità dei ruderi del castello, da dove parte il Sentiero CAI n°015.

Inizialmente il sentiero coincide con la Via di Poggio Colombo, strada che porta al cimitero del paese; oltrepassato il quale diventa strada bianca e a tratti sentiero.

Il sentiero sale inizialmente fino a giungere ad una radura, alla destra della quale, sono presenti degli alveari.
Proseguendo dritto rispetto alla direzione da cui si viene, si scende fino ad arrivare ad un incrocio a T.
Se si gira a sinistra si arriva alla strada S.P.Montemassi, noi a siamo girati a destra; il sentiero ora è una strada bianca in terra battuta.
Il sentiero continua a scendere, si passa alla destra di un bacino idrico artificiale e al bivio si gira a sinistra seguendo le indicazioni per Roccatederighi.
Poco più avanti si è costretti ad attraversare un torrente che è l'emissario del bacino.

Il sentiero, diventa prima una strada bianca in terra battuta e poi asfaltata; comunque è tutta in salita fino a destinazione.

Passata una fattoria, si arriva ad un incrocio; il sentiero segnato indica di svoltare a sinistra, ma noi a causa di una battuta di caccia a biamo preferito tirare dritto.

Abbiamo visto diversi cacciatori dal bacino fino alla fattoria sulla nostra sinistra...

Comunque proseguendo dritto ci siamo avvicinati sempre più a Roccatederighi e all'incrocio sucessivo abbiamo svoltato a sinistra per giungere in Via del Piano all'inizio del centro storico del paese.

Dopo una visita al borgo ci siamo incamminati per la strada del ritorno.
Per evitare i cacciatori abbiamo scelto la soluzione meno naturalistica... abbiamo optato per la strada S.P.Meleta per poi proseguire sulla strada S.P.Montemassi.

Ci siamo ricollegati al sentiero dell'andata a circa due chilometri prima di Montemassi, utilizzando la strada in terra battuta che porta al bacino idrico che poche ore prima aveva visto.

Considerazioni personali:

I ruderi del castello di Montemassi sono molto belli e da li è possibile mirare dai bellissimi panorami.
Il percorso è segnato e tenuto bene, tutto in bosco e il bacino idrico con il torrente sono stati una piacevole sorpresa.
Roccatederighi è un borgo stupendo, da dietro la chiesa di San Martino si gode un panorama fino al mare ed è possibile vedere nelle belle giornate anche l'Isola Elba.

Se non fosse stato per i cacciatori sarebbe stato un trek veramente bello, non troppo lungo ed impegnativo.

Comentarios

    Si quieres, puedes o esta ruta