• Foto de Isola Fossara, sella del corno, Rif. Boccatore, Pian d'Ortica, cima del Catria, F.te Insollio, Piani d'Angelo
  • Foto de Isola Fossara, sella del corno, Rif. Boccatore, Pian d'Ortica, cima del Catria, F.te Insollio, Piani d'Angelo
  • Foto de Isola Fossara, sella del corno, Rif. Boccatore, Pian d'Ortica, cima del Catria, F.te Insollio, Piani d'Angelo
  • Foto de Isola Fossara, sella del corno, Rif. Boccatore, Pian d'Ortica, cima del Catria, F.te Insollio, Piani d'Angelo
  • Foto de Isola Fossara, sella del corno, Rif. Boccatore, Pian d'Ortica, cima del Catria, F.te Insollio, Piani d'Angelo
  • Foto de Isola Fossara, sella del corno, Rif. Boccatore, Pian d'Ortica, cima del Catria, F.te Insollio, Piani d'Angelo

Tempo  9 horas 13 minutos

Coordenadas 1832

Fecha de subida 30 de septiembre de 2018

Fecha de realización septiembre 2018

  • Valoración

     
  • Información

     
  • Fácil de seguir

     
  • Entorno

     
-
-
1.696 m
448 m
0
4,2
8,4
16,75 km

Vista 214 veces, descargada 10 veces

preto de Isola Fossara, Umbria (Italia)

Percorso che in gran parte segue e replica l'itinerario proposto dal CAI di Fabriano nel proprio sito web con il n. 1.03. Si differisce nella sostituzione del percorso sul crinale (esposto e non in sicurezza) delle balze degli spicchi con quello del sentiero del lupo posto poco sotto il crinale e in ambiente boschivo.
L’itinerario inizia a Isola Fossara dal piazzale con fontana.
Si sale tra le case del paesino per poche decine di metri dove c’è un bivio e dei cartelli: a destra il 232 per la “Fonte dell’Insollio” e “Fonte Avellana”), diritti in salita con il 285 che superate le ultime case piega sulla sinistra. Percorsi circa 400 metri nella piccola mulattiera tra muretti a secco si lascia il s.285 e si prende il bivio a dx 299.
Il sentiero sale con pendenza crescente con il paesino di Isola Fossara alle spalle.
Seguendo i segnali si continua a salire con una lunga diagonale verso la cresta rocciosa del Dente facendo attenzione alla traccia che in alcuni punti si perde nella vegetazione. Carente in particolare la pulizia in un tratto di sentiero di circa 60 m. infestato da rovi (portarsi forbici o cesoie) per l'occorrenza.
Superato questo tratto ci si trova sotto le pareti della cresta che il sentiero costeggia sulla sx diventando più evidente e ripido con passaggi su roccette. (Spettacolare !! sembra di essere sulle Dolomiti!)
Superato l’ultimo tratto erboso andare alla Sella che divide il Dente, sulla sx, dal Corno, sulla dx, con Isola Fossara alle spalle e di fronte la valle che da Valdorbia va verso Chiaserna.
Evitare di salire ulteriormente (si incontrano percorsi per rocciatori) se non per vedere una grotta naturale nella roccia, ma invece scendere con s.284 per pochi metri in questa direzione su di un tracciolino che piega subito a dx sempre più evidente, entra nel bosco poi sale in diagonale fino a raggiungere la faggeta dove si devia a dx salendo tra i maestosi alberi per continuare in diagonale sx.
Usciti dal bosco,b.284 continuare diritti in un valloncello raggiungendo la sterrata con di fronte il Rifugio Boccatore. Si consiglia qui di fare una bella sosta ristoratrice.
Si traversa la sterrata (che sale a Pian d’Ortica) e superato il Rifugio salire con s.289 per la faggeta uscendo sugli ampi pascoli di Pian d’Ortica. Da qui invece di risalire, sulla sx con s.252, il ripido pendio erboso dopo aver superato la recinzione che porta alle Balze degli Spicchi dove occorre essere esperti e per superare passaggi molto esposti e ripidi, si è optato per proseguire su stradello forestale.
Si segue lo stesso fino ad individuare sulla sx una evidente traccia (non segnata dal CAI) che si inoltra e sale nel bosco di faggi fino a sbucare sul crinale erboso che si segue fino a incrociare la sterrata, non carrozzabile, che sale dall’Avellana, da superare poi continuando su di un tracciolino, s.n., per raggiungere la vetta del M. Catria dominata dalla grande croce in ferro; Questa è la cima più alta, 1.701 m, della Dorsale Umbro-Marchigiana con un panorama a 360° di notevole valenza.
Il rientro/ritorno avviene per lo stesso percorso ma raggiunto il punto ove si è sbucati dal bosco sul prato di crinale, diversamente dall'andata, si prosegue per crinale fino a pochi metri dalla Balza degli spicchi per ritornare nel bosco e percorrere un sentiero non segnato CAI che un cartello denomina "sentiero del lupo". Si segue questo sentiero a mezza costa nel bosco parallello alla linea di crinale fino a sbucare nel ripido pendio erboso che sovrasta i Prati dell'Ortica. Da qui, attraversata la sterrata, traversare anche l’altra palizzata individuando, sulla dx, il sentiero 289 che scende nella faggeta.
Si arriva alla carrareccia che si attraversa e si continua sull’altro lato con il s.289 sul segnavia indicazioni per Isola Fossara. Dopo poche decine di metri c’è una grande cisterna quasi interrata e la Fonte dell’Insollio asciutta.
Raggiunta una piccola sella il sentiero continua sulla sx in diagonale sopra il vallone sovrastato nell’altro versante dalle poderose rocce della Balza dell’Aquila ben visibili sullo sperone della cresta dove si cambia versante girando a dx.
Il sentiero diventa più ripido fino a raggiungere i prati di Pian S. Angelo dove si scende a zig-zag seguendo i pochi segnali presenti. Qui il s.289 si lascia e si continua a dx sul 232 facendo attenzione alle diverse diramazioni, segni della transumanza.
Tenendosi sulla parte dx dei vasti pascoli si raggiunge Piano delle Quaglie dove si scende lungo un canalone che conduce ad una piccola mulattiera ed alla vistosa fonte utilizzata per abbeveratorio per animali.
Sotto la fonte seguire un avvallamento e poi un canalone con alcuni segnavia su roccia, finché si raggiunge un caratteristico fosso in parte scavato anche nella rossa roccia che porta ad Isola Fossara (anche questo purtroppo non pulito ma infestato da vegetazione fastidiosa tipo rovi e ginestre). Bellissimo percorso che attraversa ambienti diversi con vedute veramente spettacolari. E' richiesto impegno e fatica.

1 comentario

  • Foto de roby100484

    roby100484 04-mar-2019

    He realizado esta ruta  verificado  ver detalle

    bellissimo, lo consiglio a tutti!

Si quieres, puedes o esta ruta